24/06/18

ahead & behind the book "Zodiaco per curiosi"

BEFORE...

These are the studies for the
 constellation of AQUARIUS (the water-bearer)
for my new book:

...AND AFTER...
the publishing event: only 40 copies of the book
my huge star sky for the debut in the bookshop ("Pecora nera" in Udine)
the book was introduce by Barbara Jelenkovic (on the left)... and after I made a stellar workshop for kids (under)





22/06/18

CANCER: the crab & the two little donkeys

CANCER is the latin name of the crab's stars. 
It's a faint constellation and it's difficult to see him with naked eyes, 
but it's full of interesting things: the two central stars are γ Cnc (Asellus Borealis) the "northern donkey", and δ Cnc (Asellus Australis) "southern donkey" ...donkeys? in the Crab? it's very curious!
And between them, there is the most famous Messier object M44, also known as the Beehive Cluster, which is a small star cluster that resembles a swarm of bees. It's name is also Praesepe: the nativity scene or... manger, I think the last is more correct: two little donkeys near a manger ;-)

The constellation of Cancer represents the crab that attacked Hercules. It was sent by the jealous goddess Hera to thwart Hercules as he battled the water serpent Hydra, but he killed it with his club.


Il CANCRO è una costellazione dello zodiaco 
(attraversata quindi dal modo apparente del Sole durante il suo percorso -apparente- annuale, chiamato Eclittica), il segno astrologico corrisponde ai nati tra il 22 giugno e il 22 luglio, mentre astronomico alla costellazione del Granchio, fievole gruppo di stelle che ricorda la lettera Y capovolta. Curiosamente le due stelle centrali si chiamano Asellus Borealis (γ Cnc) "l'asinello del nord", e Asellus Australis (δ Cnc) "l'asinello del sud" e in mezzo a loro si trova il famoso ammasso stellare del Praesepe (o Alveare, in inglese). Vista la presenza dei due animali, il nome latino del presepe è da considerarsi come "stalla, recinto, mangiatoia o...alveare (ecco il perchè della traduzione inglese)" e non la rappresentazione della natività. Ma cosa facciano due asinelli e il presepe nella costellazione del granchio, è tutto da scoprire!

  Il mito collega questo piccolo granchio alle fatiche di Ercole: mentre l'eroe combatteva contro Idra il mostro marino (la costellazione che fa capolino sotto di lui), la dea Era cercò di metterlo in difficoltà mandogli il piccoletto a pizzicargli il piede. Purtroppo finì male per il granchio (schiacciato da Ercole), ma per il suo coraggio si racconta che la dea lo mise in cielo a ricordo dell'impresa.

18/06/18

Zodiaco per curiosi: un libro per chi ama le stelle

Venerdì 22 giugno vi aspettiamo alla Libreria La Pecora Nera di Udine, alle ore 17 
per la presentazione di "Zodiaco per curiosi" di Elisa Lou Lodolo, 
moderata da Barbara Jelenkovich!
A seguire alle ore 18 il laboratorio stellare per bambini tenuto dall'autrice: Di che stella sei?

 🌟


Un libro per esplorare le costellazioni, conoscere le storie mitiche e mirabilanti scritte nelle stelle e stupirsi con le notizie astronomiche su buchi neri, ammassi stellari e sentieri circolari del sole. 

 Un occasione per capire e imparare,
per uscire fuori la sera, alzare gli occhi al cielo
e sentirsi di casa in questa distesa infinita di stelle.



20/05/18

GEMINI: the legendary twins

Here they are!  Castor & Pollux
the legendary twins of the Greek mythology... 
their mother was Leda (the queen of Sparta), but they had different fathers: Pollux is the immortal son of Zeus and Castor is the mortal son of the king of Sparta instead. But they were inseparable! After a lot of adventures, Castor was shot to dead and Pollux was given the choice by Zeus of spending all his time on Olympus or giving half his immortality to his mortal brother. He opted for the latter, enabling the twins to alternate between Olympus and Hades.

The brothers became the two brightest stars in the constellation Gemini ("the twins"): Castor (Alpha Geminorum) and Pollux (Beta Geminorum). As emblems of immortality and death.



I Gemelli (in latino Gemini) sono una delle costellazioni del cielo settentrionale, attraversata dall'eclittica. La caratteristica che contraddistingue questa costellazione è la presenza delle due brillanti stelle. Castore e Polluce, di luminosità molto simile e che hanno suggerito l'idea di due gemelli. La costellazione contiene un gran numero di stelle doppie piuttosto luminose (tra cui Castore(α Geminorum), una stella di colore bianco, famosa per essere in realtà un sistema multiplo costituito da ben sei componenti).

La leggenda vuole che Leda, la regina di Sparta, diede alla luce 4 gemelli: due figli di Zeus (e perciò immortali, Polluce ed Elena), e due figli di suo marito (Castore e Clitennesta). Castore e Polluce crebbero molto legati l'uno all'altro, il primo divenne famoso cavaliere e l'altro campione di pugilato (...pensa un po'!). Vissero molte peripezie e nell'ultima Castore fu trafitto da una spada, Polluce pianse il suo fratello morto e chiese a Zeus di concedere a entrambi l'immortalità. Così Zeus li sistemò insieme in cielo come la costellazione dei Gemelli.




21/04/18

TAURUS: an ancient constellation

TAURUS it the bull of the zodiacal constellation 
found to the right of the constellation Orion (zodiacal period 21/04 -21/05 but... be careful: in astrology, the Sun passes through the sign Taurus from April 21st to May 21st, but in astronomy the Sun passes through the constellation from May 14th to June 19th, which is about one month later). 
It is one of the oldest constellations, dating back to at least the Early Bronze Age when it marked the location of the Sun during the spring equinox. Its importance to the agricultural calendar influenced various bull figures in the mythologies of Ancient Sumer, Akkad, Assyria, Babylon, Egypt, Greece and Rome.

Taurus hosts two of the nearest open clusters to Earth, the Pleiades (the star group on the Bull's back) and the Hyades (that forming the profile of a Bull's face in a "V or A" shaped), asterism of starsboth of which are visible to the naked eye (other astronomy info on wikipedia and astronomytrek). 
The most famous stars are:

ALDEBARAN, the brightest member of this constellation
ELNATH: an Arabic word for "the butting" (...the bull's horns)
AIN: the other Bull's eye

A shining picture of Taurus Constellation...
... and this is a stellar lamp :-) made by El Draghillo  for this occasion

Il TORO è una grande costellazione dello zodiaco (... quindi zodiacale, in quanto è attraversata dall'eclittica del sole e comprende i nati nel periodo tra il 21 aprile e il 20 maggio) ed è molto interessante perchè contiene il più conosciuto e luminoso ammasso aperto di stelle,le PLEIADI, e l'ammasso a forma di V delle IADI, che identifica la testa del toro.
I nomi delle stelle più luminose sono:

ALDEBARAN: una stella gigante arancione che rappresenta l'occhio del Toro
ELNATH: colei che urta (infatti è situata proprio su un corno)
AIN: l'occhio del Toro

Quella del Toro è una costellazione antica e di grande importanza storica, perché il Sole all'equinozio di primavera si trovava nel Toro ai primordi della civiltà (all'incirca dal 4.500 al 2.000 a.C.). 
Non è un caso dunque che una popolazione come quella dei Sumeri abbia visto in cielo un animale legato all'agricoltura (il bue che trascina l'aratro), e dunque simbolo di fecondità.
Sono molti i miti legati alla costellazione del Toro e il più antico riguarda proprio i Sumeri che videro in cielo lo scontro tra il Toro Celeste e il loro eroe Gilgames, identificato con la vicina costellazione di Orione.

Riuscite anche voi a vedere la battaglia che ancora oggi infuria nei cieli tra il Toro ed Orione?

Could you find the V of Taurus face?
Here it is, near the Orion's bow

21/03/18

ARIES: the first constellation of the zodiac

Aries (latin name for ram) is the first constellation of the zodiac from 21 march to 20 april.
Aries came to represent specifically the ram whose fleece became the Golden Fleece of Ancient Greek mythology, it has represented a ram since late Babylonian times. 
Aries is a relatively dim constellation, possessing few bright stars: 

Hamal: the sheep
Mesarthim:(from hebrew) the shepherds or first star of Aries (Sanskrit)
and, between them, Sheratan:(from Arabic) the two signs

The few objects within the constellation are quite faint and include several pairs of galaxies. Several meteor showers appear to radiate from Aries, including the Daytime Arietids and the Epsilon Arietids (...read more on: wikipedia).


Chi è nato tra il 21 marzo e il 20 aprile appartiene al segno dell' ARIETE (dal latino aries):
 una costellazione zodiacale (in quanto è attraversata dall'eclittica del sole durante il suo percorso annuale) che un tempo lontano -circa 2100 anni fa- conteneva il punto vernale, chiamato anche primo punto d'Ariete, che dava inizio alla primavera astronomica. Con la precessione degli equinozi ora l'equinozio di primavera avviene nella costellazione dei pesci. 

Questa piccola costellazione ha al suo interno alcune belle galassie (sul sito Astronomia si trovano le foto e altre informazioni astronomiche), e tra le sue stelle più brillanti troviamo:

Hamal: la pecora
Mesarthim: (dall'ebraico) i pastori
e, in mezzo ad esse, Sheratan: il segno

Can you find Aries? (map from IAU)
Here it is!